• Reportage ad Idomeni (Grecia) sul blocco dei migranti, lungo la Balkan Route e mostra fotografica per beneficenza, in collaborazione con Medici senza Frontiere: “Idomeni –l’altra Europa”,  presso il MUG –Trieste 

    Idomeni and other walls

     

    While in Trieste the method of the integrated reception leads to an actual integration of the seekers in the local social fabric and has a beneficial impact (also in economical terms) on the territory, for political reasons the presence of the asylum seekers in other parts of Europe still is a problem: the proof of this is the dramatic situation in Idomeni, a critical point on the border between Greece and Macedonia and one of Europe's many new walls, a crisis which began with Macedonia's decision to send its soldiers on the border, blocking the way to anyone escaping from danger and searching for shelter in Europe. Last May the refugee camp was dismantelled by force by the Greek police, and the immigrants were forced to interrupt their journey once and for all.

     

    As it happened in the 30s of the nineteenth century, with the due differences in terms of historical context, today's immigrants are often rejected in violation of the international right, or they are sent from one country to another, while the xenophobic movements use them as scapegoat for the widespread social unease. The crisis of the asylum right and the creation of new walls are definetly the alarming signal of the decline of Europe, which should find new solutions and open new ways to develop its process of growth and internal cohesion, starting off from the respect of the fundamental human rights

     

  • NICE CITY TRIESTE

    Storie di rifugiati e di accoglienza diffusa

     Breve presentazione

    La mostra “Nice City Trieste”, organizzata dall'ICS (Consorzio Italiano di Solidarietà) con il patrocinio e il coinvolgimento del Comune di Trieste, intende raccontare attraverso le immagini la normalità della vita dei richiedenti asilo a Trieste. Le fotografie scattate dal luglio 2015 al maggio 2016 documentano un percorso iniziato con l’emergenza non gestita del “Silos”, proseguendo  dal  lavoro svolto dal Consorzio ICS dal primo accoglimento a Valmaura delle persone, alla sistemazione negli appartamenti, alla loro formazione e inserimento attraverso i corsi di lingue, le attività di volontariato sociale, fino all’integrazione piena  con la popolazione residente.

    Trieste, attraverso una sperimentazione innovativa condotta congiuntamente dalla Prefettura di Trieste, dal Comune di Trieste, dall'ICS e dalla Caritas, ha infatti dato vita, dal 2013 al cosiddetto modello della “accoglienza diffusa” in base al quale si è cercato di superare l'approccio triste e ghettizzante dei centri di accoglienza a favore di una accoglienza appunto diffusa, ricorrendo ad appartamenti locati sul mercato privato nei quali i rifugiati vivono in modo autonomo e in condizioni di forte scambio ed interazione con la popolazione locale in tutti i momenti della giornata, dallo scambio con il vicino di casa, all'attività di volontariato nell'associazione del quartiere, all'attività sportiva o ricreativa. Ovviamente ciò nulla toglie al fatto che ogni rifugiato segue, insieme ad un operatore sociale, un percorso ben preciso finalizzato ad una riqualificazione professionale e alla riconquista di un'autonomia lavorativa ed abitativa.

     La normalità della vita quotidiana come fattore che produce normalità nelle relazioni sociali: è questa la chiave interpretativa della mostra fotografica di Massimo Tommasini; il tema dell'accoglienza dei rifugiati, diversamente da quanto avviene in molti altri contesti dove (anche giustamente) il tema della fuga e dell'esilio sono evidenziati nei loro aspetti più crudi e drammatici, è declinato in questa mostra con lo sguardo di colui che esamina la vita quotidiana di una accoglienza che non è scontro, tensione, contrapposizione, isolamento, ma inclusione, condivisione, normalità. In ultima istanza è un cambiamento che con le sue difficoltà (come tutti i cambiamenti) produce una città più solidale, colorata, aperta al cambiamento, inclusiva. Come è nella natura e nella storia migliore di Trieste.

    Dal 24 giugno fino al 20 luglio, la mostra migrerà alla Stazione Centrale di Trieste

          

                  

      

  • He has been the official videomaker of the Olympic Stars team from 2011 to 2014

    Barcolana Jotun Cup

    https://youtu.be/Ab0S374KF6Q

    Cooking Cup - Venice 2013

    https://youtu.be/ebkIkatcLsg

    Regata Festa del Redentore - Venice - Duvetica

    https://youtu.be/RjoQ0n557b4

    Barcolana ed. 2011-2012-2013

    https://youtu.be/g-gtTIqEU4A

    https://youtu.be/oQi7dN76zbg

    https://youtu.be/1LCGvTFtL5s

    Barcolana Kind of the wind 2012

    https://youtu.be/9zVV8-bXeEw

     

     

     

     

     

  • Il vostro video o servizio fotografico del matrimonio realizzato come il film della vostra storia , riassumendo i vostri ricordi, filmando le  ore prima della cerimonia , per cogliere quelle tensioni, quelle espressioni che poi verranno ricordate per sempre. Per me è importantissimo conoscere prima gli sposi, dialogare, capire come gestite le vostre emozioni, curerò i dettagli, ma sarò una  figura invisibile che riuscirà a cogliere tutti i momenti più emozionanti e significativi del vostro matrimonio...e interviste a sopresa!

    Testimonial:

    A friend of mine asked Massimo for a photoshoot of our luna di miele. We spent a morning in Venezia with Massimo, and it was not only photoshoot, but a nice walk around Dorsoduro! It was a pleasure posing and receiving great advices on where and what to do. Massimo also showed us nice and not touristic places, so it was very-very pleasant. And the result is stunning! We love the photos - very atmospheric: not only we, but we in Venice - romantic and deeply in love :) Massimo, thank you very much for the emotions and keeping our memories of honey moon in the photos!

    Anna&Alex (Moscow)

    3 giugno 2017 giorno davvero speciale, il nostro matrimonio. Ricco di emozioni e sentimenti condivisi con le persone a noi più care. Momenti magicamente fissati nella memoria grazie alle immagini che Massimo Tommasini ha cristallizato perfettamente nel servizio fotografico che ha fatto per noi. Scelta dei momenti, delle espressioni, della luce. Tutto veramente speciale, per il nostro giorno più speciale. Grazie Massimo

    Roberto & Valdi (Italy)

     

      

     

       

     

                                               

     

      

                               

  • Il vostro video o servizio fotografico del matrimonio realizzato come il film della vostra storia , riassumendo i vostri ricordi, filmando le  ore prima della cerimonia , per cogliere quelle tensioni, quelle espressioni che poi verranno ricordate per sempre. Per me è importantissimo conoscere prima gli sposi, dialogare, capire come gestite le vostre emozioni, curerò i dettagli, ma sarò una  figura invisibile che riuscirà a cogliere tutti i momenti più emozionanti e significativi del vostro matrimonio...e interviste a sopresa!